Elezioni comunali: Carate gioca a forza quattro

Il comune di Carate si affaccia alle elezioni, quattro sono le principali forze in gioco. L’attuale amministrazione vede a sindaco l’esponente del Partito Democratico Francesco Paoletti: chi gli seguirà?

I candidati in un punto

Quattro le forze in gioco, tre delle quali portavoce dei principali movimenti politici del paese (Destra, Sinistra e Movimento cinque stelle) mentre la quarta scesa in campo senza uno schieramento partitico.

È Luca Veggian, imprenditore poco più che trentenne, il volto scelto dal centrodestra come candidato sindaco. Cinque le liste che compongono la coalizione: Forza Italia, Fratelli d’Italia, Lega, Energie per l’Italia e Siamo Carate.

La destra si fa forte della giovane età del suo candidato, che vuole sottolineare come messaggio di proattività e voglia di fare. Veggian rappresenta sicuramente un volto nuovo nel panorama politico, l’altra faccia della medaglia mostra un bagaglio d’esperienza che, per necessità, è ridotto rispetto agli altri concorrenti più “veterani”, nonostante fosse già coordinatore provinciale dei giovani di Forza Italia.

Veggian

Francesco Paoletti è invece il sindaco uscente, eletto al ballottaggio con il 67.15% dei voti nella passata elezione. Professore universitario classe ’66, continua a trovare la fiducia della coalizione di centrosinistra comprendente: Pd, InSìeme e l’Altra Carate.

Paoletti fa leva sul desiderio di continuità da parte dei caratesi rispetto a una serie di progetti già avviati nel corso del mandato che sta giungendo a termine. Seguendo questo ideale di riconferma nelle liste campeggiano i nomi degli attuali assessori, consiglieri e personalità vicine all’attuale amministrazione.

Paoletti

Il Movimento Cinque Stelle corre invece da solo e presenta Giancarlo Grion, 67enne, già in precedenza portavoce del movimento all’interno della città.

Giancarlo Grion fa valere la linea generale del movimento per il quale corre: un’unica lista a sostegno del candidato per sottolineare la voglia di mantenere intatte le intenzioni del partito. Le parole chiave su cui si è basata la campagna elettorale sono quelli che vengono dichiarati i pilastri del movimento: onestà e trasparenza.

Grio1n

Il quarto schieramento, come suggerisce una delle liste che lo compone, porta come candidato sindaco Marco Pipino, avvocato e per due mandati già sindaco della città prima del sopracitato Paoletti. Due le liste a sostegno: Pipino sindaco e Giovani Caratesi.

Marco Pipino ha intrapreso un cammino di formazione politica che ha interessato tutti i candidati all’amministrazione facenti parte della sua coalizione. Inoltre tramite l’appoggio di una lista civica composta interamente da giovanissimi, il candidato sindaco vuole lanciare un particolare segnale di attenzione verso la realtà giovanile che nel contesto comunale non sempre trova grande considerazione.

Pepeeeno

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...