Seregno al voto: tutti i candidati

Dopo aver descritto in sintesi le evoluzioni della situazione politica seregnese dopo l’arresto del sindaco Mazza (qui il nostro articolo per chi se lo fosse perso: ne approfittiamo per ringraziare i nostri lettori per i suggerimenti e le osservazioni perchè ci sono sempre molto utili), presentiamo i profili personali e professionali di tutti i candidati sindaco

cerqua

Centrodestra: Ilaria Cerqua, Forza Italia, 43 anni, avvocato, è in Consiglio Comunale dal 2000, e ne è stata Presidente dal 2005 al 2010. Entra in giunta durante il secondo mandato di Giacinto Mariani come Assessore alle Politiche sociali, servizi alla famiglia, Politiche scolastiche e dell’infanzia e alle Pari opportunità. Ha svolto la stessa carica con la giunta Mazza promuovendo l’uso di strumenti digitali nelle scuole. Rivendica quindi la sua esperienza amministrativa. Il primo punto del suo programma è la sicurezza, con la promessa di non permettere la costruzione di una moschea in città (qui il nostro articolo, per chi se lo fosse perso) e di aumentare videosorveglianza anche utilizzando droni. Sugli avvenimenti di settembre dice di avere piena fiducia nella magistratura, anche se sostiene che Seregno sia stata dipinta dai media come la città criminale che non è.

Simone Crinò

Per un’altra Seregno a sinistra: Simone Crinò, 36 anni, insegnante di economia e diritto nelle scuole superiori a Seregno e Rho. Nel 2011 pubblicò una tesi di laurea in Scienze Politiche sulla penetrazione della ‘ndrangheta a Seregno. E’ stato presidente dell’associazione culturale seregnese BMovies. Lo scorso 4 marzo si era candidato alla Camera con Potere al Popolo. Ritiene che sia giusto rinnovare il linguaggio della sinistra, senza tradirne i valori, soprattutto in una città come Seregno. La sua campagna (qui il suo programma) per ora ha puntato molto sulla trasparenza, sul rilancio della cultura da vedere “come traino e non come zavorra” e sul tema del lavoro, con una particolare attenzione alle famiglie che stanno vivendo la crisi. Vorrebbe una città più sicura perchè solidale.

Francesco Formenti

Lombardia Indipendente: Francesco Formenti, 71 anni, architetto. Da molti anni in politica, è stato deputato della Lega Nord dal 1992 al 2001, dopo esser stato tesserato con la Lega Lombarda. Dal 1994 al 1996 è stato presidente della Commissione parlamentare ambiente territorio e lavori pubblici. E’ inoltre stato consigliere provinciale a Milano dal 1990-1995. Già nel 2005 non si era mostrato favorevole all’alleanza FI e Lega a Seregno e successivamente ha smesso di rinnovare la tessera alla Lega Nord. Si ricandida dopo il tentativo fatto alle scorse elezioni del 2015 con una lista indipendente che non si riconosce più nella Lega a guida Matteo Salvini. Propone (il suo programma lo trovate qui) di intervenire su sicurezza e buche nelle strade, ma soprattutto vorrebbe abbassare le tasse comunali.

 

Carlo Mariani sindaco

Ripartiamo Insieme, Carlo Mariani: classe 1955, ortopedico, si occupa di traumatologia all’ospedale di Monza ed ha anche uno studio a Seregno. Per la prima volta candidato in politica anche se ha frequentato in gioventù circoli della DC ed è stato iscritto al partito. Punta molto sulla squadra che lo sostiene, composta da diverse anime politiche e non della città, ognuna con delle specifiche competenze. Mariani vede proprio nella eterogeneità della sua squadra un elemento di forza. Esprime una forte idea di cambiamento, attraverso i quattro punti fermi della sua lista: trasparenza, servizio, confronto e merito. Il programma punta sul rendere Seregno una Smart city tramite diverse proposte che vanno dalla mobilità all’energia alla sicurezza, mettendo le tecnologie al servizio dei temi più vicini al cittadino.

Tiziano Mariani

Noi per Seregno, Tiziano Mariani: classe 1951, è stato imprenditore-titolare della compagnia di assicurazioni Axa Spa, oltre che esser stato presidente del Cda della società che gestiva Radio Lombardia e presidente del Cda di AMSP di Seregno (l’antenata di AEB Gelsia). Ha già svolto incarichi politici, prima come consigliere comunale e Assessore nel Comune di Cesano Maderno, poi come Consigliere a Seregno, essendo stato eletto alle scorse elezioni supportato da questa lista. Si è sempre caratterizzato per una critica molto vivace nei confronti della giunta Mazza, atteggiamento che continua a perseguire anche in campagna elettorale. Con la sua lista si propone di superare i partiti nazionali, proponendosi come uomo di esperienza. Il suo programma come capisaldi ha il mantenimento della sicurezza con strumenti tecnologici e una gestione più efficiente di AEB Gelsia.

ALberto rossi

Scelgo Seregno, Alberto Rossi: 33 anni, alla prima esperienza politica. Si è laureato in Scienze Politiche all’Università Cattolica con una tesi fatta a Gerusalemme sulla Seconda Intifada. E’ il responsabile marketing e analista della Fondazione Italia Cina ed è presidente dell’associazione culturale Il Caffè Geopolitico che si occupa di diffondere la cultura degli esteri in Italia. Il suo programma è composto da 10 punti che corrispondono a 10 temi su cui agire e il suo slogan è “scegli di cambiare”. Vuole realizzare un ITS a Seregno, ma dice di voler mettere molto impegno anche nell’ordinario, con la riapertura di tutti i parchi entro il 2019 e la revisione del contratto con la società dei parcheggi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...